Nino Aragno Editore Logo

CERCA PER:


EVENTI

Letture poetiche da "La cadenza sospesa" di Valentina Colonna

Torino 29 gennaio 2018

Alla Feltrinelli Express Valentina Colonna legge alcune poesie dalla sua raccolta "La cadenza sospesa".

Presentazione del libro "Famiglie monastiche" di Maria Chiara Giorda

Torino 8 febbraio 2018

Al Circolo dei Lettori si presenta il libro "Famiglie monastiche" di Maria Chiara Giorda.

Le Collane Nino Aragno Editore

Biblioteca Aragno

Enrico Emanuelli

IPPOLITO PINDEMONTE

Uomo del Settecento

2008

Stampa la scheda stampa questa scheda

immagine scheda libro

ISBN: 978-88-8419-350-6

€ 13,00

Prezzo: € 13,00

Questa biografia del poeta e traduttore Ippolito Pindemonte (Venezia, 1753-1828), scritta da Enrico Emanuelli giovanissimo agli inizi degli anni Trenta, è «un librino gracile, ma di una gracilità luminosa. Dove l’autore dipinge un suo ideale e una sua malinconia. Il poeta amico di Ugo Foscolo vi è descritto in forma altamente stilizzata. Quasi un archetipo. Si tratta di una biografia succinta, romanzata, basata essenzialmente sulle confessioni del protagonista intrecciate, caso per caso, con i suoi versi. Un libro medaglione, un ritratto da fine acquarellista, dove l’uomo con le sue piccole pene, i suoi entusiasmi, le sue dolci mollezze è al centro del quadro, mentre la storia scorre a lato, periferica, più o meno ininfluente» (Beppe Benvenuto). Ne emerge il ritratto certamente idealizzato ma godibile di un perfetto gentiluomo della sua epoca, buon letterato, uomo di cultura e al contempo bon vivant, che ha destato senz’altro la simpatia dell’autore e sulla scia anche quella del lettore.

Enrico Emanuelli (Novara, 1909-Milano, 1967), giornalista e scrittore, collaborò con vari quotidiani, tra cui «La Stampa», dal 1949 al 1962 come inviato, e il «Corriere della Sera», come redattore letterario dal 1963 fino alla morte. L’esordio narrativo a soli vent’anni con il romanzo Memolo (La Libra, 1928) è seguito da una ricca serie di opere narrative, tra cui: Radiografia di una notte (Ceschina, 1932), Storie crudeli (Carabba, 1934), La congiura dei sentimenti (Mondadori, 1943), Uno di New York (Mondadori, 1959), Settimana nera (Mondadori, 1961) e postumo Curriculum mortis (Feltrinelli, 1968). Si nutrono invece dell’esperienza di inviato speciale i volumi di viaggio mondadoriani: Il pianeta Russia (1952), Un viaggio sopra la terra (1953), Giornale indiano (1955), La Cina è vicina (1957).


Per acquistare in contrassegno un libro inviare la richiesta con i propri dati a info@ninoaragnoeditore.it

 

leggi un estratto