Nino Aragno Editore Logo

CERCA PER:


EVENTI

Letture poetiche da "La cadenza sospesa" di Valentina Colonna

Torino 29 gennaio 2018

Alla Feltrinelli Express Valentina Colonna legge alcune poesie dalla sua raccolta "La cadenza sospesa".

Le Collane Nino Aragno Editore

Biblioteca Aragno

Giuseppe Berto

SOPRAPPENSIERI

Tutti gli articoli (1962-1971)

a cura di Luigi Fontanella

2010

Stampa la scheda stampa questa scheda

immagine scheda libro

ISBN: 978-88-8419-433-6

€ 30,00

Prezzo: € 30,00

Pubblicati nel «Resto del Carlino» tra il 1962 e il 1971, gli articoli di Giuseppe Berto rivelano, a una rilettura odierna, tutta la loro sconvolgente attualità, tale da far considerare lo scrittore di Mogliano Veneto già quasi un ‘classico’ del nostro Novecento. Un decennio assai produttivo, che faceva seguito a un decennale silenzio dovuto alla nota malattia nervosa-depressiva dell’autore, nel quale si collocano, oltre al Male oscuro, varie altre opere di assoluto valore. Una lettura attenta di questi articoli permette, dunque, al di là del loro valore intrinsecamente letterario, di scandagliare la Stimmung bertiana di quegli anni rispetto a tanti e variegati temi di attualità, che vanno da quelli personali (la nevrosi e l’atteggiamento di Berto verso la religione, ricordi e divagazioni,psicoanalisi e scrittura) a quelli più generali sulla società italiana: costumi, politica, storia, evoluzione sessuale, cinema, teatro, e, pur sempre, la letteratura.

Giuseppe Berto (1914-1978), scrittore italiano, nel 1946 pubblica il primo romanzo di successo, Il cielo è rosso, che riscuote numerosi riconoscimenti e il placito di Ernest Hemingway. Le opere successive, Il brigante (1948) e Le opere di Dio (1951) non ottennero lo stesso successo. Dopo un decennale silenzio, dovuto alla nota malattia nervosa-depressiva dell’autore, seguì un periodo assai fecondo nel quale si collocano, oltre al Male oscuro, varie altre opere di assoluto valore, come il volume di racconti Un po’ di successo (1963); il dramma L’uomo e la sua morte (1964); La Fantarca (1965); La cosa buffa (1966), romanzo già iniziato fin dal 1958, poi ripreso e portato a termine nel 1966, cui arrise ugualmente un enorme successo, e che non pochi critici ritengono l’apice della narrativa bertiana.


Per acquistare in contrassegno un libro inviare la richiesta con i propri dati a info@ninoaragnoeditore.it