Nino Aragno Editore Logo

CERCA PER:


EVENTI

Presentazione del libro "La buona causa" a cura di Stefano Verdino

Torino 18 aprile 2018

All'Università degli Studi di Torino si presenta il libro "La buona causa. Storie e voci della Reazione in Italia" a cura di Stefano Verdino.

Presentazione del libro "La passione della letteratura" di Luigi Sampietro

Roma 26 aprile 2018

All'Università di Roma Tre si presenta il libro "La passione della letteratura" di Luigi Sampietro.

Presentazione del libro "La passione della letteratura" di Luigi Sampietro

Milano 2 maggio 2018

Alla Bilblioteca Sormani si presenta il libro "La passione della letteratura" di Luigi Sampietro.

Le Collane Nino Aragno Editore

Biblioteca Aragno

Bruno Visentini

DUE ANNI DI POLITICA ITALIANA (1943-1945)

a cura di Sandro Gerbi

2014

Stampa la scheda stampa questa scheda

immagine scheda libro

ISBN: 978-88-8419-675-0

€ 10,00

Prezzo: € 10,00

L’opuscolo di Bruno Visentini sulla lotta politica in Italia nel biennio 1943-45, qui riproposto per la prima volta dopo settant’anni, è apparso ‘a caldo’ nell’estate del ’45. Ma in seguito è stato pressoché dimenticato dagli studiosi del Partito d’Azione. Domina nel pamphlet la «questione istituzionale», cavallo di battaglia del PdA, irremovibile nella scelta repubblicana, che sin dall’8 giugno del ’44 verrà fatta propria da tutti e sei i partiti del Cln (nonostante gli ondeggiamenti di Dc e Pci) e che finirà per prevalere nel referendum del 2 giugno ’46.

Bruno Visentini (Treviso, 1914-Roma, 1995), nel ’35 si laureò in Giurisprudenza all’Università di Padova. Antifascista militante sin dagli anni universitari, nel ’42 partecipò con Ugo La Malfa e altri alla nascita del Partito d’Azione. A Roma, durante l’occupazione tedesca, si occupò di stampa clandestina. Nel dopoguerra fu sottosegretario alle Finanze nel primo governo De Gasperi, ma ben presto abbandonò la politica attiva, dedicandosi alla professione legale e assumendo incarichi prestigiosi in ambito societario (vicepresidente dell’Iri e presidente dell’Olivetti). Solo nel ’72 tornerà agli ‘antichi amori’, risultando eletto alla Camera e al Senato per oltre un ventennio, nelle liste del Pri. In quel periodo fu ministro delle Finanze (1974-76; 1983-87) e del Bilancio (1979). Uscito dal Partito repubblicano, di cui era stato a lungo presidente, nel ’94 sarà di nuovo eletto senatore a Venezia nello schieramento antiberlusconiano.

Sandro Gerbi (1943), storico e giornalista, ha pubblicato fra l’altro: Tempi di malafede. Piovene e Colorni (1999, 2012); Raffaele Mattioli e il filosofo domato (2002, 2017); Mattioli e Cuccia (2011); e, con Raffaele Liucci, Indro Montanelli (2014). Per l’editore Aragno, ha curato scritti di Vergani, Piovene, Malagodi, Baffi, Cuccia, Visentini, Antonello Gerbi. Per due decenni ha collaborato alle pagine culturali del «Sole 24 Ore» e del «Corriere della Sera».


Per acquistare in contrassegno un libro inviare la richiesta con i propri dati a info@ninoaragnoeditore.it

 

leggi un estratto