Nino Aragno Editore Logo

CERCA PER:


EVENTI

Presentazione del libro "La svolta di Francesco Cossiga. Diario del Settennato" di Ludovico Ortona

Parigi 23 maggio 2017

Alla Maison de l’Italie – Cité Internationale Universitaire de Paris si presenta il libro "La svolta di Francesco Cossiga. Diario del Settennato (1985-1992)" di Ludovico Ortona.

Presentazione del libro "Tutto accade ovunque" di Italo Testa

Piacenza 24 maggio 2017

Alla Galleria BiffiArte si presenta il libro "Tutto accade ovunque" di Italo Testa.

Presentazione del libro "Platone!" di Francesco Bargellini

Pisa 22 giugno 2017

Alla Libreria Ghibellina presentazione del libro "Platone!" di Francesco Bargellini.

Le Collane Nino Aragno Editore

Biblioteca Aragno

Arthur Rimbaud

IN QUESTI DESERTI SENZA STRADE

Lettere alla madre

a cura di Vito Sorbello

2016

Stampa la scheda stampa questa scheda

immagine scheda libro

ISBN: 978-88-8419-818-1

€ 15,00

vedi il contributo multimedia

Prezzo: € 15,00

A sedici anni Arthur Rimbaud intendeva cambiare la vita per mezzo della poesia. A vent’anni rinunciò per sempre alla letteratura per farsi poi negoziante, esploratore e trafficante d’armi nelle regioni quasi inesplorate dell’Abissinia. Di questi anni di duro lavoro nel deserto ci resta una corrispondenza lucida e disperata, in cui il figlio cerca di riannodare un problematico dialogo con la madre, Vitalie Cuif, contadina economa e senza orizzonti del cantone d’Attigny.

Arthur Rimbaud (Charleville 1854-Marsiglia 1891). Il ribelle, il maledetto, il brutale disgregatore della morale e della tradizione, la cui rivolta, espressa nella Lettre du Voyant, bene si inquadra nella corrente della nuova letteratura post-romantica. Pubblica nel 1873 Une Saison en enfer e compone, tra questo stesso anno e il 1875, le Illuminations (pubblicate nel 1886 dall’amico Verlaine). Dal 1874 al 1879, abbandonata la poesia, Rimbaud vaga tra l’Europa e l’Asia, si impiega come capocantiere in una cava di pietre a Cipro. Nel 1880 si trasferisce come agente commerciale in Abissinia, dove trascorre gli ultimi dieci anni della sua vita tra Aden e Harar. Poi, la malattia, il ritorno a Marsiglia, nel giugno del 1891, l’amputazione della gamba e la morte.

Vito Sorbello per la casa editrice Aragno ha tradotto e curato: Viaggio in Italia di Taine (2003); la corrispondenza tra Gustave Flaubert e George Sand, Fossili di un mondo a venire (2004); Gli Dei antichi di Mallarmé (2008); l’edizione integrale del Journal. Memorie di vita letteraria dei fratelli Goncourt (7 voll., 2007-2009); le Memorie di Talleyrand, principe di Benevento (5 voll., 2011); i Lunedì. Principesse, amanti, salonnières e muse galanti di Charles-Augustin de Sainte-Beuve (3 voll., 2013); la corrispondenza di Arthur Rimbaud Non sono venuto qui per essere felice (2014); la corrispondenza di Stendhal Il laboratorio di sé (6 voll., 2016-2017).

 

 

Altre pubblicazioni dell'autore:

 

Arthur Rimbaud

NON SONO VENUTO QUI PER ESSERE FELICE

immagine scheda libro

€ 50,00

ISBN 978-88-8419-668-2


Per acquistare in contrassegno un libro inviare la richiesta con i propri dati a info@ninoaragnoeditore.it