Nino Aragno Editore Logo

CERCA PER:


EVENTI

Letture poetiche da "La cadenza sospesa" di Valentina Colonna

Torino 29 gennaio 2018

Alla Feltrinelli Express Valentina Colonna legge alcune poesie dalla sua raccolta "La cadenza sospesa".

Presentazione del libro "Famiglie monastiche" di Maria Chiara Giorda

Torino 8 febbraio 2018

Al Circolo dei Lettori si presenta il libro "Famiglie monastiche" di Maria Chiara Giorda.

Le Collane Nino Aragno Editore

Passages

Giorgio Strehler

DUE VOLTE SOLA

a cura di Stella Casiraghi. Prefazione di Tullio Kezich

2000

Stampa la scheda stampa questa scheda

immagine scheda libro

ISBN: 978-88-8419-037-1

€ 9,29

Prezzo: € 9,29

Verso la fine degli anni '60 un grande protagonista del mondo del teatro entra in crisi con il mondo del teatro. Sono gli anni in cui registi come Pasolini, Rossellini e altri dimostrano che la pellicola può sostenere le vasta dimensione della classicità e le vertigini della condizione umana. In quel momento storico Giorgio Strehler comincia a scrivere soggetti cinematografici, tre dei quali vengono qui pubblicati per la prima volta. Il soggetto che dà il titolo alla raccolta, Due volte sola, riguarda gli ultimi anni di Eleonora Duse. Con grande senso cinematografico Strehler pensa di costruire il film raccontando il progetto del film stesso, immaginando i tentativi per coinvolgere Greta Garbo nella storia e partecipando alle strazianti crisi dell'inaccettabile declino di una stella al tramonto. Il secondo soggetto, La coscienza di Zeno, è un'acuta analisi del mondo di Svevo e della sua opera. Il terzo scritto, Uomo d'ordine, è una fosca vicenda incentrata su un piccolo personaggio del fascismo. Sospesi tra narrazione e riflessione i soggetti ci rivelano un aspetto sconosciuto dell'indimenticabile maestro del nostro teatro contemporaneo.

Giorgio Strehler nasce nel 1921 a Trieste. A 22 anni mette in scena alcuni testi minori di Pirandello. Nel 1947 fonda, con Paolo Grassi e Nina Vinchi, il Piccolo Teatro di Milano. Sono noti i riconoscimenti internazionali per le sue straordinarie regie di Pirandello, Brecht, Shakespeare, Goldoni e di alcuni compositori come Mozart, Verdi, Wagner e altri. Dà inizio all’Unione Teatri d’Europa e a numerose iniziative internazionali per il rinnovamento del teatro. Muore a Lugano nel 1997.


Per acquistare in contrassegno un libro inviare la richiesta con i propri dati a info@ninoaragnoeditore.it