Nino Aragno Editore Logo

CERCA PER:


EVENTI

Presentazione del libro "Grazie, arcavolo!" di Achille Campanile!

Viterbo 16 dicembre 2017

Alla Libreria Etruria si presenta il volume "Grazie, arcavolo!" di Achille Campanile a cura di Angelo Cannatà e Silvio Moretti.

Le Collane Nino Aragno Editore

Licenze poetiche

Beppe Mariano

IL SEME DI UN PENSIERO

Poesie (1964-2011)

Premio Internazionale di Poesia Sulle orme di Ada Negri e Premio di Poesia Guido Gozzano

2012

Stampa la scheda stampa questa scheda

immagine scheda libro

ISBN: 978-88-8419-563-0

€ 15,00

Prezzo: € 15,00

Se dovessi indicare il protagonista maggiore di questo libro dalla così vasta ricchezza di toni, non avrei dubbi: il Monviso. La montagna. La sua presenza incombente e leggera, austera e magica, corre per tutte le pagine e le inarca. Ed è il Monviso che guida Beppe Mariano verso il mito. Pavese, certo. Ma Mariano va oltre. I tempi che censuravano ideologicamente ogni rincorsa verso il mito (e che inflissero censure e sofferenze a Pavese, e anche a Pasolini) sono finiti. In Mariano il mito si sprigiona in testi come quelli di 'Monvisana', di 'Mòria', di 'Mistà' con una potenza rara nella poesia di oggi.

Beppe Mariano nato a Savigliano il 1 marzo 1938, è diventato torinese – come ha scritto Giorgio Luzzi – per cultura e frequentazioni. Per vent’anni ha collaborato alle pagine culturali de «La Gazzetta del Popolo» prima e di «Stampa Sera» poi. Anche Firenze, dove ha terminato gli studi ed è stato per parecchi anni redattore di una rivista di poesia, gli è stata formativa. Poeta appartato. Tra i premi vinti, si ricorda il ‘Cesare Pavese’ per la poesia edita, 1997. Auspice il pittore e critico Albino Galvano, Mariano ha svolto dal 1973 al 1980 attività di poeta visivo (2002). Una sua prima, parziale antologia poetica è stata pubblicata nel 2007 con il titolo Il passo della salita. Ha scritto racconti, testi teatrali (il principale è Il caso Molineri) uno dei quali, vincitore di un concorso nazionale, è stato messo in scena nel 1987 da “Il Teatro delle Dieci” di Torino. Dopo essere stato, negli anni Settanta, cofondatore e redattore della rivista «Pianura», diretta da Sebastiano Vassalli, nel primo decennio del Duemila ha condiretto prima a Milano, poi a Roma, la rivista «Il cavallo di Cavalcanti».


Per acquistare in contrassegno un libro inviare la richiesta con i propri dati a info@ninoaragnoeditore.it

 

leggi un estratto