Nel 1987, quando inizia a tenere la rubrica "Il Club del Giovedì" sul settimanale «L'Europeo», Gianni Brera ha 69 anni e da più di dieci è, ormai, un'icona vivente. Se si guarda alla sua vita professionale utilizzando il doppio lustro come critico di periodizzazione, si può dire che gli anni Ottanta hanno rappresentato il periodo del generale apprezzamento, quando all'amore del Lettore – peraltro già ben datato – si era venuto ad affiancare il consenso degli ambienti culturali e anche quello dei colleghi. Nella tranquillità di questa condizione Brera comincia a dare ogni settimana qualcosa che non è cronaca ma intrattenimento letterario, cosa di cui si potrà rendere facilmente conto chi leggerà le pagine di questo volume, che raccoglie appunto gli articoli di quella serie.