Venticinque ritratti-racconti per descrivere passioni e fantasie del Secondo Novecento attraverso storie di famiglia e storie del mondo della letteratura, del teatro, del cinema e dell’arte. Tra i personaggi protagonisti Luchino Visconti e Sibilla Aleramo, Cesare Zavattini ed Eleonora Duse, Ennio Flaiano e Rina Morelli, Roberto Rossellini e Silvana Mangano, Alberto Sordi e Anna Magnani. Sono tutte persone speciali con cui Masolino d’Amico ebbe un contatto abbastanza ravvicinato, quando inconsciamente si preparava a diventare uno spettatore di professione, e che ora rievoca, talvolta in qualche aspetto meno noto, con affetto e non senza ironia.