Tutte le poesie di un autore di talento, molto apprezzato dalla critica (da Bo a Siciliano, da Raboni a Consolo). Figure, paesaggi, oggetti sono scolpiti in Reale come elementi di rivelazione simbolica; così come la Sicilia (miti e memoria) e Milano (territorio di relazioni, scambi, conflitti esistenziali e sociali) prendono nei sui testi rilievo come spazi di epifanie allegoriche. A proposito della poesia di Basilio Reale, Emanuele Trevi sottolinea, nell’acuta postfazione di questo libro, che in essa convivono autenticità e saggezza, energia testimoniale ed energia onirica, cui dà slancio continuo l’interrogazione amorosa.