La bile nera (melainè chole), uno dei quattro umori costitutivi del corpo umano secondo l'antica dottrina medica è anche, come suggerisce l'etimologia, la sostanza generatrice della melanconia. Il trattato sulla bile nera, che qui si offre tradotto per la prima volta in lingua italiana e con testo a fronte, è il solo trattato medico antico pervenutoci in forma integrale e consacrato a questo argomento. Galeno vi mette in luce l'importanza del dibattito sviluppatosi durante l'Antichità intorno a questi temi e indaga anche la natura filosofica e psicologica di questo umore, che la tradizione medico filosofica antica poneva nei suoi effetti ultimi in relazione al genio e alla follia e che ispirerà insieme agli altri esiti rinascimentali (soprattutto Albrecht Dürer), a R. Klibansky, F. Saxl ed E. Panofsky la loro celebre Saturno e la melanconia.