Un classico della storia della filosofia del diritto che studia la fenomenologia delle norme (cioè il loro apparire e consolidarsi nella società) sotto forma di riti, siano essi giuridici o esistenziali, laici o religiosi. Questo libro, quando apparve in prima edizione, nel 1967, creò un caso socioculturale che ebbe come esito l’espulsione di Cordero dall’Università Cattolica, dov’era docente di Procedura penale.