Le grandi tendenze, le ‘potenze’ della storia universale, si sa, si manifestano nel tempo, attraverso figure anche geograficamente determinate, i popoli; e a dare l’impulso sono singoli individui, ciascuno con un proprio fine particolare, che può essere realizzato o mancato. Queste figure possono venir considerate ‘interpolazioni’, come disse Hegel, introdotte dall’ ‘astuzia della ragione’. Il volume, che raccoglie alcuni saggi apparsi tra il 1985 e il 1990, offre un’analisi originale sulle ideologie politiche e sulle filosofie della storia del XIX secolo.