Il volume raccoglie un ciclo di seminari, tenuti nell’ottobre del 2008 all’Università di Verona e all’Istituto Universitario di Studi Superiori (IUSS) dell’Università di Pavia, su questioni di teoria e storia della traduzione. I quindici argomenti affrontati sono raccolti in tre parti: la prima tocca aspetti teorici e pratici della traduzione (fra cui le questioni notoriamente problematiche dei giochi di parole, dei motti di spirito, delle espressioni idiomatiche). La seconda riguarda le riflessioni di logici e filosofi sulla teoria della mente e del significato, che inevitabilmente coinvolgono problemi centrali per l’attività del tradurre (fra questi le discussioni relative all’ipotesi Sapir-Whorf). La terza esamina alcuni esempi di come in lingue diverse il tradurre si presenti come più o meno problematico, in particolare riguardo a tempi, aspetti e modi verbali.