Dall’introduzione: «Dei miei cinque anni come assessore qui leggerete una sorta di rapporto, voglio dire non una riflessione a posteriori ma una documentazione ricostruita con materiali d’epoca (prodotti nel quinquennio), che intendono testimoniare l’intera attività del mio mandato di assessore, chiarendone i punti e gli aspetti significativi e capitali. Ovviamente non c’è attività, se responsabile e di qualche senso, che non rimandi a uno sforzo di conoscenza anche critica tanto dell’oggetto su cui quella attività si esercita (nel mio caso Bologna) quanto su sé stessa, le difficoltà incontrate e le insufficienze dimostrate. Dunque un rapporto (intenzionalmente) intelligente che forse potrà servire a chi verrà domani».