Il volume contiene il testo della lezione magistrale di Vittorio Sermonti in occasione della Giornata Sapegno 2011 svoltasi a Morgex l'8 ottobre del 2011. Con interventi di Piero Boitani e Daniele Maria Pegorari; laudatio di Cesare Segre.

«Forse in un tempo in cui i messaggi mediatici emessi con brutale sciatteria linguistica pretendono di includere le emozioni di tutti noi cancellandoci uno per uno, il messaggio della poesia, che per sopravvivere pretende da ogni singolo l’insostituibilità del suo ascolto, si sta investendo (forse) di una funzione salvifica: ed è proprio l’esattezza del congegno verbale, è proprio quel ritmo inalterabile a velare e svelare la zona d’ombra delle parole, a espandere i significati nel loro alone sonoro, e toccando insospettate falde della coscienza e dell’incoscienza linguistica del fruitore, a farne in certo modo un poeta».
Vittorio Sermonti