A oltre trent’anni di distanza dalla pubblicazione di Frau Musika. La vita e le opere di J. S. Bach, 2 voll. (Torino, 1979-1983), Alberto Basso riprende, aggiornandolo e integrandolo sotto la forma di un dizionario atipico, l’incandescente materiale di composizioni, persone, luoghi, ambienti, situazioni, eventi e altro ancora che fanno del sommo Maestro di Eisenach il supremo rappresentante dell’ars musica. La nuova opera si presenta come uno strumento pratico e sistematico di informazione, consultazione e guida, come manuale per ben navigare nell’universo che fa capo a Bach. Nell’esposizione degli oggetti e dei soggetti costituenti il corpus del lavoro, l’autore ha adottato la dispositio cara alla retorica classica, articolando la materia nei tre momenti dell’exordium, della narratio e dell’egressus. La sezione dell’exordium è riservata a una cronologia sommaria degli eventi che riguardano la vita di Bach e dei suoi famigliari e a una articolata esposizione dei numerosissimi membri della famiglia Bach (una novantina) che dalla metà del XVI secolo ai giorni nostri, a vario titolo, hanno avuto contatti con il mondo della musica. La narratio è costituita da un complesso di circa duemila voci, la maggior parte delle quali consacrate a singole composizioni o a raccolte e a personalità dell’universo bachiano, tanto di antica età quanto a noi contemporanee. L’ultima parte del lavoro (egressus) presenta una serie di undici appendici, in forma di tabelle o di elenchi, alla scopo di fornire al lettore una mappa di orientamento generale. Completa l’opera un vistoso Indice dei nomi, ivi compresi quelli relativi ai riferimenti bibliografici.