L’opera tratta innanzi tutto – ed è la parte più corposa – degli aspetti sociologici e deontologici della professione dell’avvocato, in particolare del ruolo dell’avvocato nei confronti delle istituzioni e dell’amministrazione della Giustizia, anche arbitrale. La seconda parte illustra alcune grandi figure di avvocati italiani. In fine si propone per una lettura leggera un divertente rosario di storielle, aneddoti, detti che riguardano principalmente il mondo della giustizia.