Antonio Gramsci

Antonio Gramsci (1891-1937), membro del PSI e fondatore de L'Ordine Nuovo (1919), fece parte dell'esecutivo dell'Internazionale comunista (1923). Divenuto segretario del Partito comunista d'Italia (PCd'I) e deputato (1924), affrontò la questione meridionale, indirizzando la politica dei comunisti verso l'unione con i socialisti massimalisti. Nel 1924 fondò il quotidiano politico l'Unità, organo del PCd'I. Per la sua attività e per le sue idee fu condannato a venti anni di carcere (1928). Sia la pubblicazione degli scritti politici, sia le Lettere dal carcere (postumo, 1947), sia, e soprattutto, i Quaderni del carcere (postumo, 1948-51) hanno avuto grande rilevanza nella cultura italiana del dopoguerra.
Antonio Gramsci

LA CITTÀ FUTURA

Antonio Gramsci

CRONACHE TEATRALI