Natalino Sapegno

Natalino Sapegno (1901-1990), critico e storico della letteratura italiana, accademico dei Lincei dal 1954, poi docente di letteratura italiana alle Università di Palermo e di Roma. Collaboratore di «Rivoluzione liberale», sviluppò, in sintonia con il gruppo gobettiano la polemica con la scuola gentiliana e maturò l’adesione al metodo crociano, da cui poi si distaccò definitivamente. Notevoli per metodo critico – interpretativo sono le edizioni commentate e curate di opere di Petrarca, Boccaccio, Dante, Poliziano. Fra le ristampe più recenti: Il Trecento (Milano, 1982), Frate Jacopone (Aragno, 2002), Pagine di storia letteraria (Firenze, 1985), Ritratto di Manzoni e altri saggi (Bari, 1986) e infine la terza edizione del Compendio di storia della letteratura italiana (3 voll. Firenze, 1989).
Natalino Sapegno

EUROPA

Natalino Sapegno

MANZONI

Natalino Sapegno

LEOPARDI

Natalino Sapegno

PETRARCA

Natalino Sapegno

INTRODUZIONE ALLA DIVINA COMMEDIA

Natalino Sapegno, Carlo Ossola

FRATE JACOPONE

Natalino Sapegno

SEBBENE SPERI DI NON DIVENTAR MAI UN BIBLIOFILO