Paolo Volponi

Paolo Volponi (1924-1994), è stato, come egli stesso amava definirsi, il primo «scrittore dell’industria», vale a dire il primo acuto cronista della modernizzazione italiana. Delle sue opere si ricordano: L’antica moneta (1955); Le porte dell’Appennino (1960), che gli valse il premio Viareggio, Foglia mortale, stampata in edizione ridotta nel 1974. L’opera narrativa invece iniziò nel 1962 con il Memoriale (incentrato sulla contrapposizione operai-imprenditori negli anni Sessanta), seguito da La macchina mondiale (1965), con cui vinse il premio Strega; Corporale (1974); La strada per Roma (1991) con cui vinse per la seconda volta il premio Strega.
Paolo Volponi, Luigi Fontanella, Giorgio Mobili

L'INEDITO DI NEW YORK