Pietro Giannone

Pietro Giannone (1676-1748), filosofo e giurista, esponente di spicco dell’Illuminismo italiano, si appassionò anche agli studi storici dedicandosi per ben vent’anni alla stesura della sua opera storica più conosciuta Dell’istoria civile del regno di Napoli (1723), che gli causò numerosi problemi con la Chiesa per il suo contenuto. Dopo varie pellegrinazioni, giunse a Ginevra, patria del calvinismo, dove compose un altro lavoro dal forte sapore anticlericale Il Triregno. Del regno terreno, Del regno celeste, Del regno papale (pubblicato postumo solo nel 1895) che gli costò nuovamente la persecuzione delle alte sfere ecclesiastiche culminate con la sua cattura. Durante gli anni della prigionia scrisse l’Apologia de’ teologi scolastici e l’Istoria del pontificato di Gregorio Magno. Nonostante l’abiura (1738), morì nella prigione del mastio della Cittadella di Torino il 17 marzo del 1748.
Pietro Giannone

DISCORSI SOPRA GLI ANNALI DI TITO LIVIO

Pietro Giannone

ISTORIA DEL PONTIFICATO DI GREGORIO MAGNO

Pietro Giannone

APOLOGIA DE' TEOLOGI SCOLASTICI