Oswald Spengler

Oswald Spengler (1880-1936), ha legato la sua fama all’opera, Der Untergang des Abendlandes (Il tramonto dell’Occidente), concepita già prima della guerra mondiale e pubblicata a Monaco subito dopo la sua fine, tra il 1918 e il ’22. In essa sono chiaramente avvertibili i segni della profonda crisi cui la Germania si andava avviando in quegli anni, insieme con le conseguenze più radicali alle quali lo storicismo tedesco appariva destinato. In questa direzione sempre di Spengler meritano di essere ricordati gli scritti: Der Mensch und die Technik (L’uomo e la tecnica, Aragno, 2016); Politische Schriften (1933); Jahre der Entscheidung (Anni della decisione, 1933); Urfragen. Fragmente aus dem Nachlass (Essere umano e destino. Frammenti e aforismi, 1965).
Oswald Spengler

IL TRAMONTO DELL'OCCIDENTE

Oswald Spengler

L'UOMO E LA TECNICA