Ultime Opere

Le Opere Nino Aragno Editore di ultima pubblicazione
LA BANCA D'ITALIA

Pierluigi Ciocca

LA BANCA D'ITALIA
Una istituzione 'speciale'

Biblioteca Aragno

Pierluigi Ciocca, una carriera brillante in Banca d’Italia, ripercorre il pensiero e l’azione della Banca dal dopoguerra a oggi. Lo fa sulla scorta delle “Considerazioni finali” con cui i Governatori che si sono avvicendati al vertice dell’Istituto, sin da Einaudi nel 1947, hanno riassunto e concluso la loro annuale Relazione agli azionisti e al Paese. Dalla sintesi di Ciocca emergono le luci e le ombre della vicenda storica dell’Italia lungo tre quarti di secolo: la straordinaria ricostruzione dalla guerra perduta; il miracolo economico e i suoi limiti; gli eccessi salariali, il prezzo del petrolio, il debito della Repubblica e, quindi, l’inflazione; la disinflazione, tuttavia seguita dal ristagno e dalle recessioni che hanno impoverito tanti cittadini lungo i due decenni sfociati nel Covid-19 del 2020, nell’inflazione internazionale dal 2021 e nelle ricadute economiche del conflitto fra la Russia e l’Ucraina del 2022. Emerge altresì, autonoma dalla politica e dal mondo degli affari, la figura istituzionale della Banca d’Italia: le analisi, l’impegno operativo, le proposte per contenere l’instabilità e favorire la crescita dell’economia. Per qualità delle analisi, per intensità e difficoltà dell’impegno, la Banca d’Italia risalta nel mondo delle banche centrali. Se le sue proposte non verranno disattese la società italiana potrà tornare a percorrere la strada del benessere.

Vai all'Opera
AFORISMI

Marina Cvetaeva

AFORISMI

Biblioteca Aragno

In questo libro viene offerta una raccolta di aforismi di Marina Cvetaeva, tratti dal volume in due tomi di Inediti, in cui sono raccolti quindici taccuini della poetessa russa che coprono un arco di tempo che va dal 1913 al 1939. Si tratta molto spesso di materiali di natura intima e privata che restituiscono un'immagine ben definita della sua anima tormentata e complessa e al contempo rendono una chiara testimonianza della sua personale ricerca di verità e di autenticità portata avanti con coraggio e con lucidità durante il corso di tutta la sua esistenza.

Vai all'Opera
VALORE E VALORI DELLA COMUNITA' nel mondo che cambia

Giovanni Quaglia

VALORE E VALORI DELLA COMUNITA' nel mondo che cambia

Biblioteca Aragno

“L’essenza dell’uomo è contenuta soltanto nella comunità, nell’unità dell’uomo con l’uomo” (Ludwig Feuerbach) “Camminare insieme è sempre un arricchimento e può aprire vie nuove a rapporti tra popoli e culture che in questo periodo appaiono irti di difficoltà” (Papa Francesco)    

Vai all'Opera
NON SIATE ANIME MORTE...

Nikolaj Vasil'evič Gogol'

NON SIATE ANIME MORTE...
Scritti spirituali inediti

Biblioteca Aragno

I testi di Gogol', che vengono presentati in questo volume per la prima volta in traduzione italiana, comprendono un gruppo di opere di argomento morale e spirituale dove lo scrittore descrive in maniera piuttosto analitica le passioni che infiammano e agitano l'animo umano – dall'ira al timore, dall'insicurezza all'abbattimento fino alla terribile depressione. Allo stesso tempo l'autore delle «avventure di Čičikov» propone il rimedio che egli indica nel dominio di sé attenuto mediante la preghiera, la fede e l'affidamento a Dio. Sono scritti significativi proprio del periodo successivo alla pubblicazione de Le anime morte (1842), nei quali emerge la figura di un “secondo Gogol'”, impegnato nella costruzione e nel disegno di un personale itinerario della mente che lo avrebbe portato, non senza clamore e stupore nel suo pubblico di lettori, alla conversione incondizionata al Vangelo di Cristo.

Vai all'Opera
CARDIOMORPHOSEOS

Francesco Pona

CARDIOMORPHOSEOS
sive ex corde desumpta Emblemata sacra

Europa Restituta

Il Cardiomorphoseos di Francesco Pona è una raccolta di cento e una incisioni che hanno come tema il cuore, ciascuna illustrata da un motto e da un commento morale in latino. Il testo non è più edito dal 1645, né è mai stato tradotto. La traduzione, munita di un ampio commento, di Ilaria Gallinaro ripropone ora un libro che costituisce un discrimine significativo nella storia del cuore e della sua simbologia. Con procedimento tipicamente barocco Pona, attraverso la metafora, fa convergere tutte le forme del mondo nell'unica autentica di fronte a Dio, che è quella del nostro cuore – come poco dopo suggerirà Pascal. Si tratta di anni culturalmente decisivi: nel 1628 Harvey scopre e studia la circolazione del sangue, assegnando a questo organo una funzione puramente meccanica; mentre nel 1649, nelle Passions de l'âme, Descartes sposta dal cuore al cervello il luogo delle sensazioni. Pubblicato nel 1645, il Cardiomorphoseos si presenta come una ricapitolazione estesa di un patrimonio simbolico e metaforico: forma eletta e sintesi della civiltà, della scienza e della pietà del Seicento.

Vai all'Opera