Nino Aragno Editore Logo

CERCA PER:


EVENTI

Presentazione del volume "La Banca di Raffaele Mattioli" di Andrea Calamanti

Milano 24 maggio 2016

A Palazzo Besana, sede di Intesa Sanpaolo presentazione del volume "La Banca di Raffaele Mattioli" di Andrea Calamanti.

Presentazione del volume "Non sono venuto qui per essere felice" di Arthur Rimbaud

Catania 25 maggio 2016

Alle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” presentazione del volume Arthur Rimbaud, "Non sono venuto qui per essere felice", a cura di Vito Sorbello.

Presentazione del volume "Litre d'envern" di Remigio Bertolino

Torino 26 maggio 2016

Al Centro Studi Piemontesi Remigio Bertolino presenta la sua raccolta di poesie "Litre d'envern".

Presentazione del libro "La ricevuta" di Sergio Soave

Chambery 27 maggio 2016

Alla Salle du Verger Sergio Soave parla del suo romanzo "La ricevuta".

Le Collane Nino Aragno Editore

Biblioteca Aragno

Joseph De Maistre

LE SERATE DI PIETROBURGO

o colloqui sul governo temporale della Provvidenza

a cura di Alfredo Cattabiani

2014

Stampa la scheda stampa questa scheda

immagine scheda libro

ISBN: 978-88-8419-678-1

€ 30,00

vedi il contributo multimedia

Prezzo: € 30,00

Non è senza motivo che Charles Baudelaire abbia scritto nei Journaux intimes: «De Maistre ed Edgar Poe mi hanno insegnato a ragionare», o che Giacomo Noventa non esitasse a citare frequentemente lo scrittore savoiardo, infrangendo quella censura occulta che vieta di rammentare certi autori proibiti se non deformandoli in una maschera grottesca. La sprezzatura maistriana, che affiora dal suo stile colloquiale e paradossale, non può non attirare coloro che alla dialettica dell’illuminismo si sottraggono con disinvoltura aristocratica, divenendo agli occhi dei contemporanei esempi imperdonabili di una rara libertà di giudizio…
Alfredo Cattabiani

Joseph De Maistre (Chambéry 1753-Torino 1821), pensatore e diplomatico, fu aspramente critico verso la Rivoluzione francese e l’Illuminismo. Rintracciò le radici della mentalità razionalistica e individualistica dei philosophes nel ‘libero esame’ dei protestanti e interpretò il Terrore come il castigo che la Provvidenza aveva inviato al popolo francese per il suo spirito ateo e fanatico (Considérations sur la France,1796).


Per acquistare in contrassegno un libro inviare la richiesta con i propri dati a info@ninoaragnoeditore.it

 

leggi un estratto